Senza aborti e senza gay: il festival filorusso di Verona

Identikit dei relatori - Tra omofobi e anti-migranti: i nomi della destra cattolica e ortodossa che va da Salvini a Putin, per “cambiare” la società
Senza aborti e senza gay: il festival filorusso di Verona

C’è chi vuole mettere in galera gli omosessuali, l’arciprete che definisce “cannibali” le donne che abortiscono, la scrittrice italiana Silvana De Mari secondo cui “l’atto sessuale tra due persone dello stesso sesso è una forma di violenza fisica usata anche come pratica di iniziazione al satanismo”. Questa è la famiglia e la società della lobby […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.