Da un mese a un anno di reclusione, tanto prevede il codice penale marocchino, all’articolo 490, per chi intrattenga relazioni sessuali al di fuori del matrimonio. A mettere in esergo il castigo l’esordiente regista Meryem Benm’Barek, premiata a Un Certain Regard di Cannes 2018 per la sceneggiatura, Sofia utilizza la soap opera e il dramma […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La letteratura cambia, l’adolescenza resta

prev
Articolo Successivo

Che grande “Gioia” ci regala Delbono

next