“La Lega è un partito con cui si può interloquire e dialogare. Molto più che con i Cinque Stelle, che nella maggior parte dei casi non sanno quello che fanno”. La considerazione nelle file del Pd si sente da inizio legislatura spesso e volentieri. Una sorta di controcanto sotterraneo a chi vagheggiava un governo col […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Quell’idea di Gelli da attuare dopo un golpe, poi adottata dal Psi di Craxi e da Berlusconi

prev
Articolo Successivo

Zingaretti ora ha paura di mancare il milione

next