Bloccandolo rendiamo inutili altri 3.000 km di ferrovia (che però non esistono)

Nei vostri articoli sul Tav si parla sempre del tratto che dovrebbe sostituire l’attuale ferrovia, ma non si parla mai del progetto completo. Questo tratto dovrebbe essere una piccola parte del fantomatico progetto Lisbona-Kiev ma, Francia a parte, la rete italiana a valle del Tav com’è? Sulla Torino-Milano non ho mai visto passare un treno […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.