Caro direttore, esistono livelli di simbolicità totemica così elevati, da condizionare la curvatura del cosmo mediatico. Nulla è più vero o falso, quando si parla della/del Tav. Un genere sicuro non esiste neppure per la piramide più grande di tutte, quella invisibile. Il Dio di tutti i talk show deve per forza sottomettersi a quello […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

A Caracas è in ballo il futuro del mondo

prev
Articolo Successivo

Il sindacato torna in piazza: la notizia è buona per tutti

next