Gli autosondaggi di Carlo Calenda ingrassano di minuto in minuto. Verso le 16, intervistato da Alan Friedman, l’ex ministro ipotizza un futuro straordinario per il suo listone (si chiama “Siamo Europei”, vuole raggruppare la galassia “anti-sovranista”, qualsiasi cosa significhi). “Il nostro obiettivo – spiega Calenda – è raggiungere il 28%”. L’ascesa è inarrestabile: poche ore […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Torino, I pm: “Ricattò l’Appendino”. Ora lavora per la Castelli

prev
Articolo Successivo

Sea Watch bloccata a Catania

next