Si va verso un espianto di massa per gli ulivi salentini infetti da Xylella, il batterio ritenuto causa del CoDiRO, la sindrome del disseccamento rapido degli ulivi. Ma ci sono milioni di euro in arrivo per il grande affare dei reimpianti. Governo e Regione Puglia puntano su due varietà di ulivi ritenute resistenti a Xylella […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Assurdo equiparare i membri di Gladio e la Resistenza

prev
Articolo Successivo

Bari, psicosi contagio. La Procura sequestra la pianta sospetta

next