La cerimonia di Aix-la-Chapelle, capitale dell’impero di Carlo Magno; giorno scelto, l’anniversario della firma da parte di Charles de Gaulle e Konrad Adenauer, nel 1963, del famoso trattato dell’Eliseo; i discorsi che non mancano di sottolineare che si tratta di “prolungare e approfondire” il testo fondatore del ’63: tutto è stato previsto per farne un […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Castelnuovo, la fuga senza meta degli sgombrati

prev
Articolo Successivo

Lite tra ministeri sulle scorie. “Vadano all’estero”, “Assurdo”

next