San Francisco, 1968. Il tenente Frank Bullitt rimane coinvolto in un lungo e adrenalinico inseguimento: è al volante di una Ford Mustang GT390 Fastback verde e la sta spremendo al massimo per acciuffare un sicario alla guida di una Dodge Charger R/T. I cinefili alla lettura hanno già capito: si parla di una delle scene […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Matera resti così com’è: la modernità la rovinerebbe

prev
Articolo Successivo

Ibrido e sport utility? Con la nuova Rav 4 si può

next