Superstipendi, benefit e sprechi. Il conto della Ue

Fine mandato - Non solo le indennità record dei commissari. Con le elezioni di maggio arriveranno molte spese straordinarie
Superstipendi, benefit e sprechi. Il conto della Ue

Il presidente della Commissione europea Jean Claude Juncker, fresco di pentimento sulle politiche di austerità, percepisce 27.436,90 euro al mese cioè il 138% dello stipendio del funzionario con più alto grado tra i commissari. Non sfigura però nemmeno la ministra degli Esteri dell’Ue, l’alto rappresentante Federica Mogherini che ne prende 25.845,35, circa 3mila euro di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.