“Odio e razzismo, la Polonia come un romanzo di Orwell”

Dopo Danzica - L’omicidio del sindaco Adamowicz ha smascherato la crisi dei diritti civili. I redattori del giornale Wyborca Gazeta: “Sono tornati gli incubi peggiori”
“Odio e razzismo, la Polonia come un romanzo di Orwell”

“Parole di odio: è quello che ha ucciso Pawel, questo omicidio è nato dalla cattiveria. Vi dico cosa era più importante per lui: che a prescindere dal colore della pelle, del credo religioso, un cittadino si sentisse bene e accolto qui a Danzica. Ero convinto che scene così non ne avrei viste più, ma le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.