Ghana, ucciso Hussein-Suale. Con i reportage da infiltrato smascherò il calcio “sporco”

Un parlamentare aveva fatto circolare alcune foto del reporter chiedondone la “punizione”
Ghana, ucciso Hussein-Suale. Con i reportage da infiltrato smascherò il calcio “sporco”

È stato ucciso con tre colpi di pistola intorno alle 11 di mercoledì sera a Madina, un sobborgo di Accra, la capitale del Ghana, il giornalista investigativo Ahmed Hussein-Suale, 34 anni: stava guidando verso casa quando gli si è affiancata un motocicletta con due uomini che gli hanno sparato. Suale era un reporter che lavorava […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Entra ne Il Fatto Social Club

In offerta per il primo mese a solo 1€

Abbonati ora
© 2009-2019 RIPRODUZIONE RISERVATA - Il Fatto Quotidiano - Ti preghiamo di usare i bottoni di condivisione, e di non condividere questo articolo via mail o postarlo su internet, il giornalismo indipendente ha un costo, che può essere sostenuto grazie alla collaborazione dei nostri lettori.