Apple è in seria difficoltà e l’aguzzino è la Cina: l’azienda di Cupertino che produce iPhone ha bruciato 446 miliardi di dollari di capitalizzazione di mercato dal record del 3 ottobre, 300 dallo sfondamento del muro mille miliardi raggiunto in estate. Ora vale intorno ai 682 miliardi di dollari. Perdite enormi, più alte del singolo […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Così Whatsapp veicola pornografia infantile e guadagni

prev
Articolo Successivo

Niente 2 giugno per i musicisti di Fiesole: “Fondi tagliati”

next