Chi è decisamente critico con l’attuale governo e sollecito per la qualità della nostra democrazia, che non può prescindere da una opposizione protesa a un’alternativa, spes contra spem, non può essere indifferente alla sorte del Pd e dunque al suo prossimo congresso. Anche se le premesse sono tutt’altro che promettenti. Penso al suo clamoroso, colpevole, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mail box

prev
Articolo Successivo

Italia e Francia hanno un giallo in comune

next