Juan Manuel Gastélum sindaco di Tijuana – la città messicana al confine con gli Usa dove nelle ultime settimane si sono riversate tre carovane di migranti – ha chiesto aiuto all’Onu. Il territorio si troverebbe in piena “crisi umanitaria”. Sarebbero 6.200 i migranti intenzionati a chiedere asilo negli Stati Uniti e la convivenza con i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Le ville di lusso degli oligarchi sulla terra sottratta agli operai

prev
Articolo Successivo

Faber, l’aristocratico di cuore che cantava gli umiliati e offesi

next