Apochi giorni dal terzo anniversario degli attentati di Parigi (13 novembre), a riaccendere le inquietudini della Francia non è il terrorismo di matrice islamica bensì il fermento del milieu di estrema destra. Progettavano di colpire il presidente Emmanuel Macron: sei persone sono state fermate dalla Direzione generale per la sicurezza interna (DGSI), l’intelligence francese, perché […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Tutti gli uomini del presidente Trump farà fuori i “traditori”

prev
Articolo Successivo

“La nuova sinistra vuole Sanders alla Casa Bianca”

next