A fine serata si riparte dal via: Cinque Stelle e Lega non trovano un accordo su sicurezza e prescrizione. Doveva essere il giorno della legge bandiera di Matteo Salvini. Il “Capitano” aveva già dato l’annuncio urbi et orbi: “Dopo mesi di lavoro, arriva il voto finale al Senato sul decreto Sicurezza e immigrazione. Regalo a […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

frammento

prev
Articolo Successivo

Conte s’impaurisce e rinvia il vertice: “Meglio calmarsi”

next