C’è chi, nel 1976, accettava di andare a giocare nella Santiago del Cile di Pinochet, nello stadio che era stato prigione e luogo di tortura, per portare in Italia la Coppa Davis: era l’Italia di Pietrangeli capitano e Panatta, Bertolucci, Barazzutti giocatori. E c’è chi, nel 1980, rifiutava d’andare a giocare a Johannesburg in Sud […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il Salvini di governo cambia idea sul Qatar

prev
Articolo Successivo

Il nuovo terrore Atomico di Trump

next