“La parola chiave”, spiega il professor Massimo Villone – emerito di Diritto costituzionale a Napoli, interpellato sul braccio di ferro Italia-Europa – “è effettività”. “Se guardiamo l’architettura istituzionale, non c’è dubbio che il Parlamento sovrano sia la struttura portante del nostro sistema. Il punto è però proprio l’effettività, cioè la capacità di incidere. In Europa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Sentenze e ritardi: Europa7 scippata ancora

prev
Articolo Successivo

“Il Pd non sa neanche dove vive ha perso contatto con la realtà”

next