“Né oggi né mai” precisano dal ministero della Difesa: gli stipendi dei militari non si toccano. Una precisazione necessaria, evidentemente, dopo la pubblicazione, lunedì sera, del comunicato al termine del consiglio dei ministri. Nel testo diffuso dopo la riunione di governo, infatti, si parlava di una riduzione delle spese militari “pari ai fondi necessari per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)