Migliaia di migranti rinchiusi in centri di detenzione privi di assistenza e supporto medico, con scarsità di cibo e acqua. I combattimenti a Tripoli, ormai continui e con tregue deboli (ieri sera ne è stata annunciata una per il ritiro delle milizie dalla capitale, ndr), hanno ridisegnato la mappa dell’emergenza, lasciando sguarniti centri dove le […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Corbyn si piega: dal Labour sì a referendum bis sulla Brexit

prev
Articolo Successivo

La vendetta degli xenofobi: governo kaputt

next