Il cosiddetto decreto Emergenze è ormai divenuto una sorta di paradosso legislativo: essendo un decreto riveste già di per sé “caratteri di necessità e urgenza”; essendo poi intitolato alle “emergenze” (ricostruzione a Genova e terremoto a Ischia per lo più) dovrebbe essere, per definizione, urgentissimo. Eppure è sparito. Venerdì scorso notavamo come – a oltre […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La “badante” di B. vuol risarcire le ragazze

prev
Articolo Successivo

Il ministero rinuncia a dichiararsi parte offesa

next