La macelleria L’Esquermoise nel centro di Lille è stata attaccata più volte in pochi mesi dagli ultràs vegani. A giugno le vetrine del negozio sono state rotte e qualcuno vi ha scritto con sangue finto “Stop allo specismo”. Altri negozi sono stati saccheggiati e alcuni esercenti specializzati nel commercio di carne sono diventati bersagli di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Terroristi anche contro gli ayatollah

prev
Articolo Successivo

Stupri, database con 440 mila schedati. Le attiviste: “Misura che servirà a poco”

next