Temptation island (ora nelle versione vip) è uno dei fenomeni televisivi più clamorosi e trasversali degli ultimi anni. Sarebbero pronti a negarlo anche di fronte a un boia pronto a decapitarli con una scimitarra, ma martedì sera, durante la diretta del reality condotto da Simona Ventura, un discreto numero di intellettuali da salotti buoni mi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il #MeToo del panino: uno sciopero fast-food

prev
Articolo Successivo

La recita non basta più: l’attore ora si fa scrittore

next