Può certo apparire risibile voler ancora parlare criticamente – coi tempi che corrono – di fascismo e antifascismo quasi fossero categorie dello spirito astoriche, metastoriche e immanenti e non già invece, come essi sono, puri e semplici fatti storici, per quanto luttuosi e travagliati, ma storicamente appunto determinati, e soprattutto circostanziati in precisi hic et […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

franzaroli

prev
Articolo Successivo

Buona politica: ecco che serve per l’identità

next