La proposta di Matteo Orfini di sciogliere il Pd viene accolta dal partito con un coro di no. Primo tra tutti quello del segretario Maurizio Martina che da Genova conferma l’intenzione di fare al più presto il congresso con tanto di primarie a gennaio. Carlo Calenda, invece, invita direttamente a cena a casa sua martedì […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

“Chi ha rovinato il Pd ora non può certo rifondarlo”

prev
Articolo Successivo

Autostrade chiede ai dipendenti di devolvere parte dello stipendio per le vittime del ponte Morandi

next