La vicenda di Asia Argento, accompagnata da subito a toni di raro squallore, ha toccato il fondo con le accuse di stupro dell’attore Jimmy Bennett, che denuncia di essere stato violentato quando aveva 17 anni (in California il sesso con i minorenni è vietato). Lei ne esce malissimo per aver pagato, per aver negato di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Sussidiarietà, meglio diffidare degli inciuci

prev
Articolo Successivo

Lotito contro Inzaghi. “El presidente” è così: prendere o lasciare. Io prendo

next