Da qualche settimana in libreria “Il sangue macchia, sir”, altro capitolo della saga di Giovanni Di Giamberardino e Costanza Durante che ha per protagonista Vittorio Maria Canton di Sant’Andrea, il Principe Investigatore. Il quale ha mandato una lettera a questo giornale. Caro Direttore, è tempo di dire basta. Prendo il coraggio a sei mani per […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

La nuova versione di Vanni: “Ce l’ha ordinato il medico”

prev
Articolo Successivo

Ultimo viene il corvo, l’addetto alla raccolta differenziata

next