Il reportage

Un giorno con Alì il caporale: “Sono il loro angelo custode”

Il lavoro di un “reys” - ”Ogni sera mi organizzo con gli italiani che comandano per la manodopera del giorno dopo. So come funziona, ho fatto anch’io il bracciante”

11 Agosto 2018

Il telefono squilla alle 5.19. “Scusa il ritardo – dice Alì – ma oggi ci sono un po’ di casini. Ci vediamo sulla strada per Stornara tra un quarto d’ora”. Alì è un caporale. Un quarto d’ora dopo siamo fermi in una piazzola. Poco più in là, vicino l’ex casa colonica diroccata, c’è una decina […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Ti potrebbero interessare

I commenti a questo articolo sono attualmente chiusi.