In un cantiere, un operaio straniero intento a lavorare in quota su una piattaforma elevabile in prossimità di una linea dell’alta tensione non disattivata muore folgorato per effetto di un arco voltaico. Con una sentenza del 23 luglio 2018, la Cassazione conferma la condanna per omicidio colposo sia degli amministratori delegati della spa datrice di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

La compagnia azzoppata che nessuno vuol comprare

prev
Articolo Successivo

Non è lui razzista, sono loro che sono neri…

next