Anche un Garante può essere sfrattato: in autunno l’Autorità che tutela la privacy sarà costretta a lasciare la sua storica sede in piazza Montecitorio 121, proprio accanto alla Camera dei Deputati. Per carità, non finirà certo in periferia ma sempre nel pieno centro di Roma, a Piazza Venezia. E pagherà pure di più che in […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Spreco di Stato: 12 miliardi di immobili pubblici sono inutilizzati

prev
Articolo Successivo

Il caso Crea: la nuova sede romana strapagata, con problemi d’agibilità

next