Ci si nutre (anche) di cultura: è questo “il fatto” che deluderà l’ormai celebre quanto infelice adagio attribuito all’allora ministro dell’Economia Giulio Tremonti (2010) “Con la cultura non si mangia” (in realtà, la frase in risposta al collega Sandro Bondi – alla guida del dicastero ai Beni e alle Attività Culturali – che si lamentava […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Un salasso economico per lo stesso prodotto

prev
Articolo Successivo

Topolino fa novanta: il cartone che ha animato intere generazioni

next