I pareri favorevoli dei direttori, italiani e stranieri, dei grandi Musei alla decisione del ministro Alberto Bonisoli di sostituire le prime domeniche del mese gratis con forme flessibili di gratuità decise dagli stessi responsabili dimostrano che egli ha ascoltato i propri tecnici. Al contrario di Dario Franceschini che imponeva dall’alto misure spesso propagandistiche o cervellotiche. […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Questo Stato meritava Borsellino?

prev
Articolo Successivo

È partita la caccia ai lupi, gli animali che sanno fare pace

next