L’onda lunga delle denunce per molestie sessuali azzera la carriera di Daniele Gatti, licenziato dall’Orchestra reale del Concertgebouw di Amsterdam. Nei suoi confronti erano state mosse accuse da parte di due donne, riportate dal Washington Post. La reazione del maestro Gatti, che si è detto “esterrefatto” è affidata alla nota del suo avvocato, Alberto Borbon: […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Fatto a mano di Natangelo

prev
Articolo Successivo

Parigi val bene una messa in scena: si recita il Maggio

next