Noi siamo laici quanto alle opinioni (già Clint Eastwood ci aveva avvertito che “sono come le palle: ognuno ha le sue”) e dunque osserviamo sine ira et studio l’intenso scambio di opinioni riguardo alle opinioni di Marcello Foa, il giornalista che diventerà – volente la commissione di Vigilanza – presidente della Rai. Per i critici, […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Lo sparlamento

prev
Articolo Successivo

la vignetta di Franzaroli

next