Roberto Saviano è indagato per diffamazione dalla Procura di Roma a seguito della denuncia presentata contro di lui dal vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini. L’iscrizione secondo quanto si apprende è un “atto dovuto”: nella denuncia, il ministro dell’Interno fa riferimento a dichiarazioni fatte dallo scrittore che sarebbero “lesive della sua reputazione e del ministero […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)