“Mi rivolgo all’Europa: se non aprite i confini continueremo a morire”. All’ospedale Sant’Anna di Torino, Destiny, 33 anni di origine nigeriana, tiene stretto tra le braccia il figlio Israel. Oggi pesa oltre tre chili e verrà dimesso dopo aver lottato per sopravvivere. Sua madre Beauty è morta il 15 marzo durante il parto a causa […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)