Il meccanismo con cui Cinque Stelle e Lega vogliono gestire le cariche pubbliche s’è inceppato. E così la partita per i vertici del Tesoro e di Cassa depositi e prestiti tra gli alleati e il ministro Giovanni Tria resta aperta e si spinge verso i supplementari. Nonostante le rassicurazioni ieri non è arrivata la lista […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Renzi prepara l’esordio in tv su Mediaset

prev
Articolo Successivo

Ilva, lo stallo continua: Di Maio contro Mittal

next