Se c’è una cosa che insegna la sentenza di ieri della Corte europea dei diritti umani su Punta Perotti – soprattutto riguardando le foto dell’ecomostro che si stagliava sul lungo mare di Bari – è che forse, almeno per una volta, l’Italia è più avanti rispetto all’Europa. E che anzi proprio Roma, con la sua […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Bari, Punta Perotti: l’Italia dovrà risarcire i proprietari

prev
Articolo Successivo

Fondi Expo per il Tribunale la Procura contro Cantone

next