Papa Francesco ha accettato le dimissioni di tre vescovi cileni: Juan Barros Madrid (Osorno), Cristian Caro Cordero (Puerto Montt) e Gonzalo Duarte Garcia de Cortazar (Valparaiso). Si tratta dell’ultimo episodio che coinvolge la chiesa cattolica in Cile nello scandalo degli abusi sessuali e della protezione del responsabile, il sacerdote Fernando Karadima. In Vaticano, il mese […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Quella “bagattella” dei diritti umani fantasmi al vertice

prev
Articolo Successivo

Amore di Paz. Tutte le donne muse della sua (breve) vita

next