Pure la sindacadi Roma riacquista un po’ di colore grazie al governo giallo-verde dopo gli scontri pubblici col ministro Carlo Calenda. Ora allo Sviluppo c’è l’amico Luigi e qualcosa si può sperare: “Nel contratto di governo c’è un intero capitolo su Roma capitale. Se io ho bisogno di soldi per l’Atac e i mezzi di […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese