“Sono curioso, ma anche preoccupatissimo, perché l’Italia non può scherzare col fuoco. Dopo aver assaggiato pessime minestre, è comprensibile che gli italiani avessero voglia di provare una pietanza nuova”. Massimo Cacciari – filosofo, esponente di sinistra, ex sindaco di Venezia – guarda al nascituro governo Di Maio-Salvini senza pregiudizi, ma con notevole scetticismo. Lega e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Pd, ultimo scontro al buio. E Renzi, nella conta, rischia

prev
Articolo Successivo

Salvini che fai, salvi i processi?

next