Tutto in linea con le posizioni maturate in questo infinito stallo di due mesi, compresa l’ipotesi concreta ed estrema di votare sotto il sole di luglio, tra l’8 e il 15. Mancano venti minuti alle sette di sera quando al Colle Sergio Mattarella si presenta ai giornalisti e svolge a modo suo, con tono asciutto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€/mese

Articolo Precedente

testatina

prev
Articolo Successivo

Segretario e candidato premier: la carta Gentiloni smuove il Pd (Renzi permettendo)

next