“Opinionisti donne ne abbiamo?” scriveva ironicamente su Facebook la sociologa Giorgia Serughetti all’indomani del voto del 4 marzo. Improvvisamente, infatti, i salotti dei vari talk show si erano riempiti di giornalisti ed esperti di politica. Anche – finalmente – quelli finora schifati perché non schierati o da sempre all’opposizione, ma solo nella versione giacca e […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

1984, lo scandalo di Roma-Dundee

prev
Articolo Successivo

Tranquille ragazze, l’impero è al tramonto

next