“Al forno, al forno!”. Alessandro Manzoni, che forse non è tra le letture preferite di Luigi Di Maio, sapeva bene che quando s’inizia a parlare in piazza di forni e di pane poi è un attimo che ci si infila in brutte situazioni. Il panettiere a 5 Stelle, com’è noto, di forni ritiene di averne […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

La miseria umana, ma con ironia. Il ritorno di Sandro Luporini

prev
Articolo Successivo

Ermey e gli altri: grandi nomi a insaputa dell’intero mondo

next