Continua la pacchia per Carlo Tavecchio in Federcalcio, mentre il commissario straordinario Roberto Fabbricini fa finta di niente e si rende conto che non sarà una passeggiata di salute. Insieme al suo capo, Giovanni Malagò, che lo ha voluto in quel ruolo, sta subendo in questi giorni un attacco concentrico dai tre sconfitti alle ultime […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Il colpo di spugna per i calciatori evasori fiscali

prev
Articolo Successivo

A Venezia il sindaco imprenditore chiede ai dipendenti di votare Cisl

next