Mi è capitato fra le mani il libro, anzi il libretto (poco più di duecento pagine) di un ex-corrispondente di guerra, Ugo Franzolin. S’intitola I giorni di El Alamein, e non contiene nessuna rivelazione che possa influenzare la grande Storia con la esse maiuscola. Ma aneddoti che arricchiscono quella piccola, sì. E fra di essi […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Mussolini, che fifa il raffreddore: ma da “eroe” odiava gli ombrelli

prev
Articolo Successivo

Email, buoni o bonifici: così si abbocca al phishing

next