Ci sono “problemi di legalità” e mancano “sufficienti garanzie sulla fattibilità” nel piano di concordato preventivo presentato da Atac a inizio febbraio. A sancirlo è la Procura di Roma nel suo parere sul documento elaborato dalla municipalizzata del trasporto del Campidoglio – gravata da 1,3 miliardi di debiti – per scongiurare il fallimento. Tra i […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese per il primo anno

Articolo Precedente

Governo Lega-M5S, Rosato fa il gufo

prev
Articolo Successivo

Molise, il candidato cinquestelle nipote del camorrista

next