“Pensiamo ci sia la schiacciante probabilità che sia stato Putin in persona a decidere di utilizzare un agente nervino sulle strade del Regno Unito, in Europa, per la prima volta dalla Seconda guerra mondiale”. La tensione fra Regno Unito e Federazione Russa è al culmine, se il ministro degli Esteri Boris Johnson arriva ad accusare […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

In offerta per il primo mese a solo 1€*

(*successivamente 17,99€ / mese)
Articolo Precedente

Smartphone, viaggi e case in affitto: funzionari comunali corrotti per ottenere gli appalti

prev
Articolo Successivo

Putin e l’incubo Dresda: la rivolta di piazza che sovverte il potere

next