Il Partito democratico “garantisce il pieno rispetto delle scelte espresse dai cittadini e al presidente della Repubblica il proprio apporto nell’interesse generale” e “si impegnerà dall’opposizione”. Nella relazione di Maurizio Martina, votata dalla direzione del Pd lunedì, c’era anche questa affermazione. Nella fase di sbandamento elettorale, i Democratici divisi e senza meta, hanno comunque voluto […]

Per continuare a leggere questo articolo
Abbonati a Il Fatto Quotidiano

Abbonati a soli 14,99€ / mese

Articolo Precedente

Il nuovo Parlamento può far tutto, anche se non c’è un esecutivo

prev
Articolo Successivo

In una sola foto l’eredità del renzismo

next